Affido o adozione: una scelta importante anche psicologicamente

adottare-un-bambino

Quando si hanno problemi ad avere un bambino, ci si trova di fronte a due possibili strade: Adozione o Affidamento.

Sono due possibilità concrete di avere un figlio, quando non è possibile concepirlo in modo naturale. Ma cosa comportano psicologicamente ed emotivamente scelte del genere?

Hai provato con i giorni fertili, le diete della fertilità, la procreazione assistita… Niente da fare: il bambino non arriva. Eppure il tuo desiderio di maternità e il sogno di dare amore sono rimasti intatti. Ne hai parlato con la psicologa del tuo consultorio e ti hanno proposto l’adozione. Hai intrapreso le pratiche, ma la burocrazia va a rilento e tu non vedi l’ora di stringere fra le braccia il tuo bambino. E’ così che hai deciso di provare altre strade per soddisfare la tua voglia di maternità, ma non sai come muoverti, a chi chiedere… Con l’aiuto del dott. Giandomenico Bagatin, pscicologo di Trieste, vediamo di fare ordine tra le diverse possibilità offerte.

L’affido temporaneo: una scelta importante


«Si tratta di accogliere temporaneamente (al massimo per due anni) un bambino che sta vivendo in una famiglia con grosse difficoltà economiche o con un disagio dovuto a malattia, separazioni, divorzi », spiega il dott. Bagatin. Un «intervento a termine» che si conclude quando i genitori naturali riescono di nuovo a occuparsi del loro piccolo. Una formula nuova che può essere di tutti: oltre alle coppie coinvolge anche i single. Dove si dà senza pretendere nulla in cambio se non l’affetto e la serenità di un bambino che ha bisogno di aiuto. «Proprio per queste caratteristiche l’esperienza può essere una sfida appassionante in cui mettiamo alla prova la nostra capacità di amare», aggiunge Bagatin. Ogni affido può riguardare bambini e adolescenti da 0 a 18 anni e può essere a tempo pieno, ovvero quando il minore va a vivere per poche settimane o anche per più anni presso la famiglia affidataria. Giornaliero, quando il ragazzo trascorre dalla famiglia affidataria una parte della giornata. Per week-end e vacanze se dura periodi brevi, ma ripetuti nel tempo. L’obiettivo resta sempre il rientro nella famiglia d’origine.

Diversa è l’adozione…

leggi tutto l’articolo

fonte:  piusanipiubelli.it

  • Parliamone nel Forum, c’è anche il supporto dei nostri Avvocati nello Sportello Legale…entra

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *