Da gelosia a “Sindrome di Otello”, ecco perchè

Gelosia psicologia

La gelosia può essere importante in un rapporto, tanto quanto può essere deleteria

L’estrema gelosia che può portare a comportamenti tipici dello stalking nasce in specifiche aree del cervello. Ad identificarle è stato un gruppo di ricercatori italiani dell’Università di Pisa, che hanno pubblicato i risultati dei loro studi sulla rivista Cns Spectrums, svelando che il cervello di chi fa della gelosia un’ossessione è programmato per assumere questi atteggiamenti incontrollati. Secondo gli autori questa scoperta potrebbe aprire la strada allo sviluppo di farmaci adatti a tenere sotto controllo quella che per le sue caratteristiche è stata definita anche “sindrome di Otello”.


Sotto la guida di Donatella Marazziti, docente afferente al Dipartimento di psichiatria, Neurobiologia, Farmacologia e Biotecnologie dell’ateneo pisano, gli autori dello studio hanno analizzato le immagini del cervello di pazienti affetti da schizofrenia, alcolismo e malattia di Parkinson, disturbi che condividono i comportamenti tipici di chi soffre di gravi forme di gelosia. Lo studio di queste fotografie dell’attività cerebrali, ottenute tramite risonanza magnetica, ha svelato che la gelosia ossessiva nasce…

leggi tutto l’articolo

fonte: salute24.ilsole24ore

  • Parliamo di Stalking nel Forum con il supporto dei nostri Avvocati nello Sportello Legale…entra

link sponsorizzati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *