psicologo Salerno

Ansia generalizzata

 Cos’è l’ansia? E ci sono dei modi per combattere gli stati d’ansia?

L’ansia è un episodio emozionale che tutti noi proviamo spesso. Ogni giorno andiamo incontro a situazioni difficili e stressanti che ci impongono un repentino adattamento alla nuova condizione e ciò spesso genera uno stato d’ansia.

Di per sè, l’ansia non è altro che una normale risposta fisiologica, una risorsa del nostro organismo verso ciò che viene ritenuta una situazione di difficoltà o di pericolo che l’organismo stesso si predispone ad affrontare o ad evitare. E in alcune occasioni può aiutare a migliorare le nostre prestazioni psichiche o fisiche (per es. quando dobbiamo affrontare esami o competizioni sportive)

Il problema nasce quando queste reazioni d’ansia risultano persistenti, eccessive o ingiustificate. Allora il valore fisiologico non rientra più nella norma e definiamo questa deformazione come  disturbo d’ansia. Esso colpisce circa il 5% dell’intera popolazione.




Il disturbo d’ansia generalizzato può nascere anche in giovane età e può diventare così “invadente” da mettere a dura prova i nervi e lo stato psichico di chi ne soffre, tanto da renderlo incapace ad affrontare anche banalissime situazioni che si vivono nel quotidiano. Il “conflitto” avviene anche verso piccole cose, attività di vario genere che creano una sorta di apprensione cronica e ingestibile. Questa sorta di apprensione verso eventi che si dovranno verificare e che vengono ritenuti pericolosi, viene definita ansia anticipatoria. Chi soffre di questo disturbo riconosce la sproporzione tra il valore vero della difficoltà in oggetto e la propria reazione, ma non riesce comunque a non essere apprensivo e preoccupato.

I sintomi dell’ansia generalizzata

Generalmente il disturbo d’ansia è accompagnato da sintomi piuttosto caratteristici, quali essere continuamente in uno stato di agitazione e di tensione logorante, associati a una incessante preoccupazione e inquietudine.

Tutte le mansioni quotidiane sono pervase da un senso di angoscia, tanto da compromettere notevolmente la qualità di vita.

Le reazioni che l’ansia provoca si possono tradurre in :

  • irrigidimento muscolare quando si verifica l’evento
  • disturbi del sonno, insonnia
  • forte mal di testa, emicranie
  • batticuore (tachicardia)
  • forte stato di tensione e irrequietezza
  • senso di stanchezza
  • vuoti di memoria
  • difficoltà di concentrazione
  • facile irritabilità
  • scoppi d’ira

– Leggi anche: Disturbo da Attacchi di panico (DAP)

A livello somatico si possono anche riscontrare: intensa sudorazione, nausea, bisogno di urinare, diarrea, vampate di calore, bocca asciutta, sensazione di freddo, mani sudate, nodo alla gola, respiro frettoloso, tic, tremori, frequenza dellle pulsazioni e del respiro molto elevati, a volte dolori alle spalle e alla nuca.

Le cause dell’ansia generalizzata

Ci possono essere diversi fattori che concorrono nello scaturire un disturbo d’ansia. In primo luogo è da tenere in considerazione il fattore relazionale, ovvero come vengono apprese le modalità di relazionarsi verso il mondo esterno, con gli altri e con la famiglia. In particolare vi sono famiglie in cui esiste un clima ansiogeno o depressivo, e ciò viene assimilitato a livello inconscio da chi ne fa parte.

In secondo luogo, l’aver subito da piccoli, traumi psichici o fisici e non si è stati in grado di superarli. Alcune forme d’ansia compaiono anche in soggetti adolescenti o bambini in cui è venuta a mancare qualche figura familiare importante o hanno vissuto lontani da essa. Inoltre l’ansia può atteccchire su giovani soggetti che vengono caricati di aspettative per il loro studio e le loro prospettive di vita, e spesso si sentono di aver mancato al raggiungimento degli obiettivi loro affidati.

Un altro aspetto importante è la repressione che molte persone subiscono in ambiente di lavoro, in famiglia senza avere l’opportunità di manifestare il proprio pensiero e la propria personalità; anche la quotidianità di non sperimentare nuove emozioni, passioni, sentimenti autentici. Tutto ciò predispone un fertile terreno su cui può crescere un disturbo d’ansia.

Eventi stressanti e situazioni della vita che predispongono a una scelta difficile (quale può essere una separazione, un divorzio), possono senz’altro concorrere alla nascita di questo disturbo psichico. L’ansia è molto più ricorrente nelle donne che negli uomini, e spesso può accompagnarsi ad altri disturbi dell’umore o di personalità.

Terapia del disturbo d’ansia

Partiamo col dire che l’intervento farmacologico, come spesso capita di vedere anche in centri medici importanti, non è l’ideale per combattere l’ansia. Questo perchè ogni persona è appunto una persona e come tale va contemplata nella sua natura e studiata per la sua “unicità”.

– Leggi anche: Il cambiamento in psicoterapia

Non credo quindi che sia la cura farmacologica a sanare una situazione d’ansia continua. Forse nei primi tempi può essere anche sopportata, ma non la si può ritenere la cura definitiva.

Come psicoterapeuta mi permetto di dire, confortata dai risultati avuti, che anche il disturbo d’ansia va valutato in un contesto strettamente soggettivo e relazionale. In ogni caso quindi esiste un evento scatenante che ha portato a quella determinata situazione e in base ad esso va consolidato un percorso che indirizzi il paziente ad un diverso approccio alle cose e alle proprie fobie. Con tecniche d’intervento mirate si è in grado di plasmare le cognizioni distorte dell’individuo, sostituendo i pensieri negativi con visioni più realistiche della realtà. Ciò che prima veniva considerata un’ ipotetica situazione di pericolo, viene ora valutata per quello che è realmente, con una prospettiva nuova.

Mi occupo dei disturbi d’ansia e attacchi di panico presso i miei studi privati in Salerno e provincia. Se volete fare chiarezza sul vostro attuale stato psico-fisico, potete contattarmi e insieme valuteremo la possibilità d’intraprendere un percorso di psicoterapia.

 

Dr.ssa Mirella Mazzaccaro

  • Test sull’ansia qui

 

Torna alla Home

1 Commento su “Ansia generalizzata

  1. rossella ha detto:

    Salve dottore a me capita da quando sono stata operata di tiroide che a volte di colpo mi sudano le mani mi aumenta la pressione mi sento il cuore che batte forte e tremori oppure formicolii nelle mani e ho subito paura che sto x morire cosa e ansia? E anche di notte a volte sento rumore sento uuuuuuuuu come un altoparlante e poi ho cattiva digestione mi e rimasta dalla gravidanza se mangio in piùnnn gigerisvo mi snt nodo alla gola e le labbra asciutte e capita che mi netto le dita in gola e vomito e poi sto meglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *