Per rispondere devi registrarti o fare il log-in

Autore Topic: Sfogo da disturbo borderline.... Ben accetti pareri in merito  (Letto 2246 volte)

Nuovo utente
*
Post: 2
Sesso: Femmina
Ormai non mi viene neanche più da scrivere "ho paura". Ormai questa "paura" é la mia vita. L ho resa parte integrante di tutto perché tanto non so come uscirne. Ho dato l'ok al problema, inglobandolo dentro di me. Sono borderline ora ne sono più che certa. Da quel che ricordo non ho vissuto eventi particolarmente traumatici nella mia infanzia. Ma sapevo che c era qualcosa che non andava da subito,da che ho memoria. Ma l inizio vero e proprio è stato verso gli 11 anni. Ora ne ho 21 e sono dieci lunghi ed intensi anni che vivo a braccetto col problema.che me lo trascino, o meglio lui si trascina, si aggrappa. I sintomi? Tutti quelli descritti dal disturbo borderline. Dal primo all ultimo. I primi: la forte rabbia, i forti sbalzi d umore, scenate matte, momenti di profonda pace interiore accompagnati anche solo pochi minuti dopo da turbolente scariche di paranoie distruttrici. Ansie e stress. Iniziano i disturbi alimentari, le abbuffate, il vomito. I pensieri suicidi. La grande, immensa totale confusione mentale. Inerente a qualunque ambito. Il completo non capirci nulla. La difficoltà nelle relazioni interpersonali.depressione.depressione. Il narcisismo estremo di pochi secondi e l odio indicibile disgusto verso se stessi pochi secondi dopo. Certo mia cara, sei una ragazzina, queste cose sono completamente normali alla tua età. Va bene mamma, va bene dottore va bene tutti. Cambierò, migliorerò e anzi scusate i miei atteggiamenti. Crescendo è arrivato l abuso di sostanze, una sessualità pseudo ambigua e l aumento di una totale confusione e molta frustrazione. Ho perso persone a causa mia. Avevo paura di perderle, ma alla fine io stessa mi sono fatta odiare. Spingere via. Anche se poi quasi tutti sono tornati. Sono molto particolare ma non asociale. A volte asociale. Verso i 18 anni ero in cura, psicofarmaci psichiatra neurologo e bla bla bla . Poi ho mollato perché volevo essere normale  come gli altri.. Ho nascosto tutto. Ma poi il problema ha ribadito il suo posto nella mia vita. E si rinizia su questa giostra malata.. Relazioni amorose disastrose. Ora sono forse credo ( non ho mai la certezza di nulla ovviamente) molto innamorata di questo ragazzo con cui sto da un anno circa. E per me è una vera conquista. Ma sto distruggendo anche questo piccolo spazio d amore che per una volta ero riuscita a ritagliarmi. Non so come fa a sopportarmi. Soprattutto non mi sopporto io. E quel vuoto cronico dentro? C è sempre. Sempre. Costante. Mi scuso così tanto per essermi dilungata. Ma ne avevo bisogno. Mi dovevo sfogare. Ho bisogno di aiuto. Aiuto. Non posso pensare di vivere così il resto della mia vita. É troppo doloroso. Sono sola, nell anima. Nessuno mi capisce, nessuno, nessuno. È un periodo passerà. Ma so che non è un periodo. Sono io. E ora più che mai ho il sincero puro e reale bisogno di iniziare a vivere senza questo peso.

Per rispondere devi registrarti o fare il log-in

 

Discussioni simili

  Oggetto / Aperto da Risposte Ultimo post
1 Risposte
6537 Visite
Ultimo post 25 Maggio, 2013, 08:47:35
da Dr.ssa Mirella Mazzaccaro
1 Risposte
5123 Visite
Ultimo post 01 Febbraio, 2015, 09:31:19
da anya
6 Risposte
5954 Visite
Ultimo post 17 Febbraio, 2014, 00:52:58
da Tristezza
0 Risposte
2768 Visite
Ultimo post 07 Settembre, 2015, 14:00:57
da francesca66
2 Risposte
2843 Visite
Ultimo post 03 Gennaio, 2016, 19:01:17
da hopeless