Per rispondere devi registrarti o fare il log-in

Autore Topic: Terapia farmacologica esagerata?  (Letto 5842 volte)

Nuovo utente
*
Post: 3
Sesso: Femmina
Terapia farmacologica esagerata?
« il: 15 Gennaio, 2013, 12:58:23 »
mio figlio ha Disturbo di Personalità Borderline diagnosticata un anno fa' circa. Prima di allora gli era stato diagnosticato un Disturbo Bipolare. Nell'ultimo anno ha avuto 3 ricoveri, di cui 2 in case di cura.
Il motivo dei ricoveri erano dovuti a ingestione massiccia di farmaci (scatole di seroquel, farganesse, aspirina) mai finalizzata al suicidio, ed altri gesti autolesivi quali bruciature, ingestione di tappi di bottiglia, posate, sapone. e ancora oggi lo fà.
Mi domando e chiedo se la seguente terapia farmacologica non sia esagerata, considerato che molti ritengono che il Disturbo di Personalità Borderline vada curato soprattutto con la psicoterapia:
litio 300 mg x 3; depakin 500 mg x 2; seroquel 200 x 1; seroquel 100 x 2.
Spero in una risposta.

Nuovo utente
*
Post: 4
Sesso: Maschio
Re:Terapia farmacologica esagerata?
«Risposta #1 il: 17 Gennaio, 2013, 21:23:11 »
Ciao Fabiana, la terapia farmacologica è necessaria credo, lo vivo sulla pelle di mio figlio. ti consiglierei di non prendere iniziative in merito, piuttosto la psicoterapia va affiancata per avere migliori irsultati.
non ci sono tante alternative. saluti

Nuovo utente
*
Post: 3
Sesso: Femmina
Re:Terapia farmacologica esagerata?
«Risposta #2 il: 18 Gennaio, 2013, 17:45:25 »
grazie Urbinman hai esperienze su tuo figlio dei farmaci di cui ti ho parlato?

Nuovo utente
*
Post: 4
Sesso: Maschio
Re:Terapia farmacologica esagerata?
«Risposta #3 il: 04 Febbraio, 2013, 11:11:42 »
Ciao Fabiana, scusa l'assenza e il ritardo... ;)
Sì ho avuto esperienze con alcuni di quei farmaci con mio figlio, ma non mi spingo oltre perchè non so bene informarti sulle loro proprietà, conviene lasciar fare agli specialisti il loro mestiere. Ti dico solo da esperioenza diretta che farmaci e terapia psicologica possono funzionare. Un saluto

Amministratore
*****
Psicologa, psicoterapeuta sistemica. Mediatore familiare
Post: 109
Sesso: Femmina
    Clicca per visitare il mio sito web: psicologaonlinesalerno.it
Re:Terapia farmacologica esagerata?
«Risposta #4 il: 20 Febbraio, 2013, 10:03:29 »
Credo che sia importante chiarire che sulla vostra strada potreste incontrare varie figure professionali, a voi utili, alle quali dare la stessa importanza e fiducia.
Sarà bene tenere presente che un buon rapporto, ripeto, di fiducia con tutti gli operatori coinvolti nel vostro trattamento, garantirà la buona riuscita della terapia ;)
Dove trovarmi
Contatti
*Sostieni un bambino a distanza*

Nuovo utente
*
Post: 3
Sesso: Femmina
Re:Terapia farmacologica esagerata?
«Risposta #5 il: 21 Febbraio, 2013, 15:47:54 »
Ciao Fabiana, scusa l'assenza e il ritardo... ;)
Sì ho avuto esperienze con alcuni di quei farmaci con mio figlio, ma non mi spingo oltre perchè non so bene informarti sulle loro proprietà, conviene lasciar fare agli specialisti il loro mestiere. Ti dico solo da esperioenza diretta che farmaci e terapia psicologica possono funzionare. Un saluto
grazie per il tuo consiglio
Sarà bene tenere presente che un buon rapporto, ripeto, di fiducia con tutti gli operatori coinvolti nel vostro trattamento, garantirà la buona riuscita della terapia ;)
Grazie, anch'io ci credo molto e nonostante mio figlio ha ancora parecchi problemi, siamo riusciti a portarlo anche in terapia da uno psicoterapeuta cognitivo, spero che ci aiuti. soprattutto perchè ai farmaci sono sempre stata contraria anche se necessari ahimè. grazie comunque delle risposte!

Nuovo utente
*
Post: 7
Sesso: Femmina
Psicologa-Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale
    Psicoterapeuta - Varese
Re:Terapia farmacologica esagerata?
«Risposta #6 il: 06 Aprile, 2013, 12:05:16 »
Salve,
viste le perplessità che nutre circa la terapia farmacologica seguita da suo figlio, la miglior cosa sarebbe affrontare l'argomento con lo psichiatra che lo segue. Lo psichiatra conosce la situazione del ragazzo e potrà eventualmente adeguare tipologia di farmaci e dosaggio in base alle difficoltà incontrate. Qualora non fosse del tutto convinta del responso può chiedere un secondo parere a un altro psichiatra che visiterà suo figlio e valuterà il da farsi.
In ogni caso, visto i precedenti, sarebbe il caso che qualcuno supervisionasse l'assunzione  dei medicinali e che oltre alla terapia farmacologica si prendesse in considerazione l'affiancamento di una psicoterapia.
A presto
Psicologa - Psicoterapeuta
Dottore di ricerca in Psicologia Cognitiva

Per rispondere devi registrarti o fare il log-in

 

Discussioni simili

  Oggetto / Aperto da Risposte Ultimo post
0 Risposte
4048 Visite
Ultimo post 06 Febbraio, 2013, 10:56:34
da Dr.ssa Mirella Mazzaccaro
0 Risposte
3643 Visite
Ultimo post 06 Febbraio, 2013, 11:03:09
da Dr.ssa Mirella Mazzaccaro
4 Risposte
7889 Visite
Ultimo post 02 Gennaio, 2015, 09:55:34
da anya
1 Risposte
3873 Visite
Ultimo post 12 Aprile, 2014, 12:29:09
da Dr Marco Paolemili