Per rispondere devi registrarti o fare il log-in

Autore Topic: attacchi di panico e depressione  (Letto 1260 volte)

Nuovo utente
*
Post: 1
Sesso: Femmina
attacchi di panico e depressione
« il: 20 Ottobre, 2016, 11:36:46 »
Mi chiamo Caterina, ho 54 anni e la mia vita a partire dai 10 anni è stata caratterizzata da diversi problemi legati alla salute. Ho avuto una scoliosi progressiva e quindi anni di busti e ingessature, ho un artrite psoriasica e dall'età di 40 anni soffro di depressione e attacchi di panico curati dal neurologo con daparox che diminuisco durante l'estate a 10 mg. Adesso lo sto aumentando (sono a 15 mg) perchè ho ripreso a star male. Premetto che io ho paura di stare male. Appena ho un'influenza, o soprattutto un problema digestivo o colite, comincio ad avvertire un senso di inquietudine crescente, inizio a sudare, mi viene tachicardia, inizio a avere il terrore di stare per morire, perdo il controllo e chiedo aiuto. Prendo immediatamente fermenti lattici, antiacidi, 15 gocce di quiet un mix di passiflora, biancospino, valeriana ecc., dopo circa un ora, un ora e mezza mi prende un enorme spossatezza e sento il bisogno di dormire. Inizia sempre così. In quei momenti mi rendo conto di non poter contare sull'aiuto di nessuno e questo pensiero è la colonna sonora della mia vita. Lavoro presso il Ho un marito cieco che devo accudire ed aiutare e un figlio problematico su cui non posso contare. Ho paura e contemporaneamente poca fiducia nei medici. A volte penso a tutti questi anni trascorsi con questi malesseri attenuati solo dall'antidepressivo. Credo che si tratti di ansia somatizzata visto che sarei morta in quindici anni vissuti con questo problema che adesso si è ripresentato alla grande. Un altro aspetto caratteristico è che tutto avviene la mattina appena sveglia. Mi sveglio angosciata e con la sensazione di non farcela. Poi durante il giorno la tensione si allenta e la sera sto meglio. Ma la Mattina è un incubo per me. Vi prego di aiutarmi perchè sto male e non so che fare. A volte ho paura che in uno di questi attacchi morirò. E' terribile. Vivo nella paura della paura. Le malattie mi terrorizzano, non mi fido dei medici, ho paura degli esami, e quindi evito di avere ulteriore ansia e paura.Tutto ciò mi stressa. Vorrei morire senza soffrire perchè non ho nessuno che possa prendersi cura di me. Anche quando sono in quelle condizioni devo sempre io pensare agli altri e questa è un'ulteriore ansia e preoccupazione.   

Per rispondere devi registrarti o fare il log-in

 

Discussioni simili