Intervista a Crocetti: “I bambini vogliono la coppia”

bambini e genitori

A volte pensiamo troppo ai problemi degli adulti e poco alle conseguenze sui piccoli.

Due strappi nello stesso giorno. Ieri dunque in Germania la Corte Costituzionale di Karlsruhe ha stabilito che in una coppia omosessuale la partner ha diritto di adottare il minore già adottato dalla compagna in una precedente unione eterosessuale: se cioè al padre adottivo subentra una seconda figura femminile, il risultato non cambia.


E in Austria una donna lesbica, madre di un bambino avuto in precedenza da un’unione eterosessuale, ha ottenuto dalla Corte europea dei Diritti umani di Strasburgo che la nuova compagna possa adottare suo figlio. Due casi diversi, ma entrambi basati sul principio che se una cosa è lecita per due conviventi eterosessuali, lo è anche per due conviventi omosessuali. «Come si vede, si parla sempre e solo di “diritti” degli adulti. Mai un riferimento alle esigenze assolute, vitali e imprescindibili dei bambini. Se si considerassero i loro bisogni, le sentenze sarebbero opposte», rileva Guido Crocetti, professore di Psicologia clinica alla Sapienza di Roma e direttore del Centro italiano di Psicoterapia psicoanalitica per l’Infanzia e l’Adolescenza...

leggi tutto l’articolo

Link sponsorizzati


fonte: Avvenire.it

  • Parliamone nel Forum… entra

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *