La scuola è un modello per i giovani?

Alla scuola a volte si chiede di compensare ciò che manca nella famiglia

Dell’accorata lettera del prof. Alessandro Orsini, riguardo ai recenti problemi di condotta e forse anche di legalità, all’istituto Orlando, mi ha colpito la chiusa. Quando sostiene, con ragione, che da quella scuola sono uscite anche persone e professionisti validi, medici aggiunge.

Di questi medici ne ho conosciuto uno anch’io, e posso confermare quanto il professore scrive.  Tuttavia questi fatti rimettono al centro un tema fondamentale per qualunque educatore; genitore o insegnante.

Di quanta comprensione psicologica dei ragazzi da un lato, ma anche di quanta disciplina da un altro abbiamo bisogno?  Può un qualunque sistema che abbia il compito di educare e non solo di insegnare (ossia marchiare “segnare” la mente) fare a meno di rispondere, e bene, ad entrambe le domande? No, non può. Gli stili genitoriali ed educativi in generale, sono stati studiati da una gran mole di ricerche; sia di psicologia sociale che di psicologia dell’età evolutiva.


Un notevole corpo di ricerche ha dimostrato che lo stile autorevole è quello che assicura, ai bambini come agli adolescenti, il miglior sviluppo psicologico…

leggi tutto l’articolo

fonte: Il Tirreno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *