Paternità: per il papà cambia il ciclo ormonale, se dorme col bebè

papà con bebè

Anche la paternità ha le sue Leggi; dormire col proprio piccolo modifica i livelli ormonali

C’è un filo invisibile, un linguaggio silenzioso fatto di ormoni e neurotrasmettitori che lega un papà e un bambino che si appisolano insieme. Al di là della tenerezza dell’immagine, in una dimensione che i nostri sensi non possono cogliere, l’uomo e il suo piccolo interagiscono a un livello così profondo da influenzare la fisiologia stessa dell’essere umano.


Tra i vari modi in cui un bebè rivoluziona la vita dei suoi genitori, infatti, c’è anche la sua capacità di agire sui messaggeri chimici del corpo (vale a dire gli ormoni), sconvolgendone quantità e proporzioni.

Se il fenomeno è più scontato per la madre, meno lo è per il padre, che tuttavia subisce una mutazione altrettanto importante, la cui cartina di tornasole è un calo netto e inequivocabile dell’ormone maschile per eccellenza, il famigerato testosterone. A favorire questo cambiamento, sostiene una ricerca pubblicata sulla rivista Plos One, è il tempo passato a stretto contatto con il bambino: i giochi, la pappa, le coccole, ma anche – e forse soprattutto – i pisolini. Di qui l’idea di studiare i possibili effetti sulla fisiologia e sul comportamento maschile del dormire a pochi centimetri o a pochi passi dal re o dalla regina della casa: il bebè…

leggi tutto l’articolo

Link sponsorizzati

fonte: Repubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *