Sei bella? Un’altra donna non ti assumerà

Donne dall’estetica particolarmente gradevole più penalizzate nell’avere lavoro da altre donne

Anche la bellezza ha un lato brutto: essere attraente, oggi, può rappresentare per una donna in cerca d’impiego un punto di svantaggio. Le candidate di bell’aspetto dovrebbero evitare di inviare una foto in allegato alla loro domanda di lavoro. Lo consigliano i ricercatori israeliani. Da cosa dipende?


Per una volta non dall’uomo. Donne non assumono donne (carine) per paura di trovarsi davanti delle rivali. «Eva contro Eva», il tema (e forse il luogo comune) della gelosia femminile che ha ispirato la celebre pellicola con Bette Davis non sarebbe stato ancora superato e avrebbe un peso rilevante nella vita professionale, secondo i due studiosi uomini, Bradley Ruffle e Ze’ev Shtudiner delle università Ben Gurion del Negev e Ariel Center di Samaria.

BARBIE MANAGER – Cosa può andare storto se al curriculum (perfetto e completo) la candidata allega una sua foto degna di un casting di moda? Un bel po’. I due ricercatori israeliani contestano la vecchia teoria secondo la quale nel lavoro la bellezza paga: fare carriera (velocemente e senza fatica) per la «miss» pare infatti più problematico che per una ragazza bruttina.
Le donne piacenti che al curriculum allegano una foto attraente, hanno meno possibilità di essere chiamate ad un colloquio di lavoro rispetto alle colleghe che la foto nemmeno la inviano o a quelle che ne allegano una così così. Tuttavia, la «discriminazione» verso i belli non colpisce l’uomo. Anzi, se lui è un «adone» avrà ben due marce in più. I belli ricevono infatti il doppio delle volte risposte positive alle richieste di lavoro rispetto ai candidati con una faccia «normale». Una conclusione ancora più amara se si considera ciò che avviene negli uffici del personale dove – dice la ricerca – regna «invidia e paura». Verso chi? Potenziali rivali…

leggi tutto l’articolo

pubblicità

 

fonte: Corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *