Sì alla Pet-therapy, ma solo se di qualità

pet-therapy di qualità

La Pet-therapy (Terapia con gli animali) prende sempre più piede anche in Italia

È cresciuto in Italia nel corso degli anni l`interesse per le attività di pet therapy e ippoterapia. Associazioni, centri di riabilitazione, scuole, centri sanitari sono sempre più interessati a inserire nei propri programmi di cura tali terapie di supporto. E anche istituti scientifici, università e istituzioni locali vanno consolidando le proprie esperienze in questo campo. Ma non sempre la qualità della terapia fornita viene garantita.


“Molte persone – spiega Alessandra Maltese, responsabile dei progetti di pet therapy dell`Associazione interdisciplinare co-terapie (Aicote) – pensano che sia sufficiente possedere un cavallo anziano e mansueto per praticare l`ippoterapia. E lo fanno senza un`adeguata formazione dell`animale e senza avere alcuna certificazione né formazione qualificata. Se l`animale non è adeguatamente formato può..

 

leggi tutto l’articolo

fonte: salute24.ilsole24ore.com

  • Se vuoi raccontare la tua storia, entra nel Forum “Note Dolenti!”, troverai esperti ed amici pronti ad aiutarti… entra

link sponsorizzati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *